Prestazione Definita


Contribuzione Definita


COMUNICAZIONE RIVOLTA A COLORO CHE INTENDANO VARIARE LA DESTINAZIONE DELLE QUOTE TFR

Coloro che hanno disposto che il proprio trattamento di fine rapporto non venga destinato ad una forma pensionistica complementare e continui dunque ad essere regolato secondo le previsioni dell’articolo 2120 del codice civile, possono chiedere, a decorrere dalla prima retribuzione raggiungibile, che i flussi di TFR maturandi vengano destinati alla forma pensionistica complementare a cui risultano iscritti, effettuando la scelta della destinazione al generale patrimonio della Sezione a contribuzione definita  del  Fondo ovvero alla Sezione a contribuzione definita – Comparto garantito.
Le caratteristiche del Comparto garantito sono state presentate nella Comunicazione agli iscritti n. 1/2008, presente nel sito.

In questo caso, gli iscritti al Fondo Pensioni Cariplo devono effettuare la scelta della destinazione della quote di TFR maturando compilando il modulo competente.

In particolare, per il personale non Dirigente:
 

  • i dipendenti di BANCA DI TRENTO E BOLZANO, BANCA IMI, BANCA PROSSIMA, INTESA FORMAZIONE, INTESA PREVIDENZA, INTESA SANPAOLO, INTESA SANPAOLO GROUP SERVICES, INTESA SANPAOLO PRIVATE BANKING, LEASINT, MEDIOCREDITO ITALIANO, MEDIOFACTORING, SIREFID, dovranno utilizzare l'allegato Modulo A;

 

  • i dipendenti di BANCA DELL'ADRIATICO, BANCO DI NAPOLI, C.R. DEL VENETO, C.R. DI VENEZIA, C.R. FRIULI VENEZIA GIULIA, C.R. IN BOLOGNA, EQUITER, IMI INVESTIMENTI, IMI FONDI CHIUSI, NEOS FINANCE, MONETA, dovranno utilizzare l'allegato Modulo B;
  •  
  • i dipendenti di BANCA DI CREDITO SARDO, BANCA INFRASTR. INN. E SVILUPPO, CENTRO LEASING, C.R. ASCOLI PICENO, C.R. CITTA' DI CASTELLO, C.R. CIVITAVECCHIA, C.R. FIRENZE, C.R. FOLIGNO, C.R. FORLI' E ROMAGNA, C.R. FORLI' E ROMAGNA, C.R. FORLI' E ROMAGNA, C.R. FORLI' E ROMAGNA, C.R. PISTOIA E PESCIA, C.R. RIETI, C.R. SPOLETO, C.R. TERNI E NARNI, C.R. VITERBO, dovranno utilizzare l'allegato Modulo C.

 
Per il Personale Dirigente, utilizzare il modulo MOD  DIR VARDESTFR2 2012

AllegatoDimensione
Modulo A VARDESTFR1 2012.pdf28.15 KB
Modulo B VARDESTFR1 2012.pdf28.18 KB
Modulo C VARDESTFR1 2012.pdf28.44 KB
MOD DIR VARDESTFR2 2012.pdf22.58 KB