Prestazione Definita


Contribuzione Definita


Informativa anticipazioni

COMUNICAZIONE AL PERSONALE ISCRITTO AL FONDO PENSIONE CARIPLO


Si rende noto che il Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensioni Cariplo, nella seduta dell’11 settembre 2001, ha emanato il Regolamento che disciplina le anticipazioni sulle posizioni previdenziali individuali, previamente approvato da parte delle fonti istitutive, in base al disposto dell’art. 51 dello Statuto.

Il Regolamento, che si allega sotto la lettera “A”, entra in vigore il 1° gennaio 2002 e le domande di anticipazione potranno essere utilmente presentate al Fondo Pensioni a partire dal 1° ottobre 2001.

Può richiedere l’anticipazione il personale iscritto al Fondo nella Sezione a contribuzione definita (Sez. II – zainetti).
Resta inteso che coloro i quali, avendone titolo, dovessero successivamente optare per la Sezione a prestazione definita (Sez. I) saranno tenuti a restituire l’importo lordo dell’intera anticipazione erogata.

L’anticipazione può essere accordata una sola volta nel corso del periodo di iscrizione e può riguardare anche l’intero importo della posizione individuale.

Le causali per le quali è possibile ottenere l’anticipazione sono le seguenti:

      spese sanitarie per terapie ed interventi straordinari riconosciuti dalle competenti strutture pubbliche e riguardanti solo l’ iscritto (e non i familiari ancorchè a carico);

      acquisto o costruzione della prima casa di abitazione per sé (in località normalmente e quotidianamente raggiungibile dal luogo di lavoro) o per i figli;

      realizzazione degli interventi di ristrutturazione relativi alla prima casa di abitazione specificati nel Regolamento stesso.


L’importo corrisposto a titolo di anticipazione sarà al netto delle ritenute di legge (vedasi esempio allegato sotto la lettera “B”) e dalla posizione individuale verrà detratto il corrispondente ammontare lordo che non potrà, di conseguenza, avere altre successive rivalutazioni.

L’ottenimento dell’anticipazione è compatibile, sino a concorrenza delle spese, con altre forme di finanziamento come specificato nel Regolamento.

Gli iscritti potranno reintegrare le proprie posizioni individuali mediante contribuzione volontaria il cui trattamento fiscale è quello proprio della contribuzione ordinaria. I piani di reintegro presentati dai singoli interessati saranno sottoposti all’approvazione del Fondo.

Le relative domande dovranno, a pena di procedibilità, essere presentate al Fondo tramite posta, anche interna, esclusivamente mediante il modello, che si allega sotto la lettera “C”, corredato coi documenti indicati e saranno inserite in ordine cronologico di ricezione in apposito registro.

Conseguentemente coloro che avessero in passato inoltrato richiesta di anticipazione dovranno necessariamente reiterare la domanda in base alle modalità sopraindicate.

Si richiama l’attenzione sul fatto che la documentazione indicata è essenziale per il buon esito della domanda, e si precisa che ai fini dell’anticipazione per acquisto prima casa verrà considerato il prezzo dichiarato nell’atto notarile di compravendita.

Poiché la somma complessiva a disposizione a titolo di anticipazione è fissata annualmente secondo le disposizioni del Regolamento, in caso di esaurimento del plafond destinato le richieste non inerenti le spese sanitarie non potranno ovviamente essere accolte.

E’, pertanto, opportuno, prima di assumere impegni verso terzi, che il personale attenda la comunicazione da parte del Fondo che la domanda è stata accolta.

Al fine di agevolare il personale interessato in tale caso la documentazione richiesta potrà essere prodotta successivamente al ricevimento della risposta favorevole del Fondo.


IL SEGRETARIO
Dr. Luciano APOSTOLO


Milano 27.9.2001


Allegato A regolamento anticipazioni: Allegato A

Allegato C Domanda anticipazione: Allegato C

 

AllegatoDimensione
Regolamento anticipazioni.pdf81.17 KB
d_anticipaz.PDF12.79 KB